Follow:
Geek life Vita da mamma

Helpling e le altre app per mamme multitasking per gestire il quotidiano

helpling e le altre app per mamme multitasking

Essere una donna e mamma multitasking é un impegno costante (e gratificante, ça va sans dire) che richiede capacità organizzative mica da poco. Sono capacità che con il tempo si acquisiscono inevitabilmente, ma con qualche aiutino la vita può diventare più semplice, il che non guasta.

E per una geek mom che tiene il bimbo più piccolo nel marsupio, il grande con una mano mentre con l’altra é sempre online grazie al suo smartphone, quale aiuto migliore delle app ad hoc nate e pensate per il quotidiano? Dall’organizer al personal trainer virtuale, passando per le pulizie di casa.

Helpling e le altre app per mamme multitasking: la gestione della quotidianità.

C’é l’app Wunderlist, che permette di gestire appuntamenti, scadenze & co. evitando così di saltare il controllo mensile dal pediatra o di far scadere la bolletta del gas. E alla casa sempre sottosopra chi ci pensa? C’è un’app anche per le pulizie domestiche, ovviamente: Helpling consente di prenotare una colf o un collaboratore domestico, con cadenza regolare o sporadica, perché ogni donna lo sa che con dei bambini l’igiene fra le mura domestiche è ancor più fondamentale ma allo stesso tempo più difficile da mantenere.

Una mamma multitasking ha poi fra le incombenze quotidiane anche la spesa per la famiglia ed il bucato da fare: ecco allora che entrano in gioco rispettivamente La mia spesa e Washapp. La prima consente di stilare la lista della spesa con tanto di immagini e prezzi per evitare di dimenticare tutto quello che serve quando si é fra le corsie del supermercato e, eventualmente, di inviare la lista via SMS o mail a chi sta comprando. La seconda, Washapp, dà consigli per evitare di fare disastri con la lavatrice, arrivando anche a simulare un lavaggio e calcolando, in base alle condizioni meteo locali, quanto tempo ci metteranno i panni ad asciugare.

Helpling e le altre app per mamme multitasking: la cura di sé.

Fondamentale poi é la cura di sé per sentirsi al meglio e, di conseguenza, anche più belle. É una cosa non sempre semplice da mettere in pratica, ma le app ad hoc per rimettersi in forma, magari per buttare giù i chili di troppo a qualche mese dal parto quando la possibilità di andare in palestra non c’è proprio si sprecano, e fra le migliori ci sono senza dubbio quelle di Lumowell che prevedono allenamenti brevi ma efficaci se eseguiti con costanza, con sessioni di esercizi mirati per alcune parti del corpo o total body.

Helpling e le altre app per mamme multitasking: staccare da tutto.

Un altro modo, infine, per dedicare tempo a sé stesse e staccare la spina, mettere da parte smartphone & co. restando offline dopo una lunga giornata (o perché no, durante un breve momento di pausa qualora se ne abbia la possibilità). A questo ci pensa Offtime, l’app che consente di essere raggiungibili soltanto per i contatti desiderati per un lasso di tempo prescelto, ricevendo poi un report dell’attività una volta tornate online dopo il “periodo di assenza”.

 

 

Related:

Post precedente Post successivo

1 Commento

  • Rispondi Giorgia

    Woww complimenti post molto interessante, sono incuriosita da lumowell e washapp.
    ?

    2 novembre 2016 at 13:55
  • Lascia un commento